CREIAMO UN DIPARTIMENTO DEL MARE…….. CON IL PERSONALE MILITARIO PRECARIO?

 

SEGUENDO LA SPINTA EUROPEA PER L’INTERGRAZINE DELLE POLITICHE DEL MARE, IL COMANDANTE GENERALE DELLE CAPITANERIE, AMM. POLLASTRINI, IPOTIZZA LA CREAZIONE DI UN DIPARTIMENTO DEL MARE AL FINE DI UNIFICARE LE COMPETENZE DEI TRE MINISTERI COMPETENTI , TRASPORTI , AMBIENTE E POLITICHE AGRICOLE, ATTRAVERSO LA CREAZIONE DI COORDINAMENTO UNITARIO PER LE POLITiCHE MARINE. LA PROPOSTA E’ CERTAMENTE LA PROSECUZIONE DELLE INTENZIONI DI FAR CRESCERE L’ORGANICO DEL CORPO CON QUELLA ATTUALE PER LA CREAZIONE DI UNA STRUTTURA CENTRALE DI COORDINAMENTO, SONO GIA’ STATE ESPRESSE DAL COMANDANTE POLLASTRINI , GIA’ DAL 22 DICEMBRE SCORSO, QUANDO LO STESSO AMIIRAGLIO PRECISO’ LE SUE MOTIVAZIONI. (VEDI ARTICOLO)

La nostra attività ha tre settori principali , spiega  l’ Ammiraglio,: il controllo della pesca, la tutela dell’ambiente e il trasporto marittimo sotto tutti i suoi aspetti, e cioè la navigazione, i porti, la sicurezza, il salvataggio, nonchè le attività connesse all’immigrazione clandestina. Noi, come corpo, operiamo nello ’spirito europeò di un coordinamento unitario delle attività del mare, ma attualmente i nostri referenti sono tre ministeri: Trasporti, Ambiente e Politiche agricole”.  VEDI ARTICOLO COMPLETO

 

GIA’ DA QUESTA INTENZIONI, POSSIAMO CERTAMENTE AFFERMARE CHE CON LE DOVUTE MODALITA’, SI APRE UN FRONTE CONCRETO DI STABILIZZAZIONE PER IL PERSONALE  PRECARIO DELLE FORZE ARMATE, DOVE PUO’ ESSERE PARTICOLARMENTE INTERESSATO QUELLO DELLA MARINA MILITARE E DI ALCUNI CORPI DELL’ESERCITO.

LE COMPETENZE DEL NUOVO DIPARTIMENTO INFATTI OLTRE AD ABBRACCIARE IL CONTROLLO SULLE ATTIVITA’ MARINE, INCLUDONO ANCHE L’AMBIENTE COSTIERO, L’INQUINAMENTO E LA SALVAGUARDIA DEI PRODOTTI ITTICI, CON COMPITI DI DIVERSA NATURA, DALLA POLIZIA GIUDIZIARIA AI CONTROLLI TECNICI ED AMMINISTRATIVI.

UTILE POTREBBE ANCHE ESSERE LA CREAZIONE DI QUALIFICHE PROFESSIONALI PER UFFICIALI, SOTTUFFICIALI E TRUPPA, SPECIFICAMENTE MIRATE AD A SETTORI DI SPECIALIZZAZIONE.

INOLTRE SUGGERIAMO LA PROGETTAZIONE DEL DIPARTIMENTO CON CRITERI DI MODELLO INNOVATIVO BASATE SU TECNICHE DI REENGINERING, LE CUI COMPETENZE SONO IN POSSESSO TRA ALCUNI UFFICIALI DEL PERSONALE MILITARIO PRECARIO. IN CASO DI INTERESSE RIMANIAMO COMPLETAMENTE A DISPOSIZIONE PER AGEVOLARNE L’APPLICAZIONE E LA COSTRUZIONE , CHE CONSENTIRA’ IL RAGGIUNGIMENTO DI ELEVATI OBIETTIVI CON CRTERI DI EFFICENZA E DI ECONOMICITA’ OPERATIVA.

successivamente completeremo l’articolo con altre novità.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: