I PRECARI STORICI DEL CORPO MILITARE CRI

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO UNA LETTERA APERTA DEI PRECARI STORICI DEL CORPO MILITARE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA

 

lettera aperta.

 

I FIGLI DI UN DIO MINORE.

 

 

 

SIAMO UN GRUPPO DI LAVORATORI A TEMPO DELLA CROCE ROSSA ITALIANA DELLA CAMPANIA.POSSIAMO DEFINIRCI PRECARI “STORICI”  CONSIDERATO CHE SVOLGIAMO IL NOSTRO LAVORO CON SACRIFICIO DA CIRCA 15 ANNI.SIAMO RICHIAMATI DAL CORPO MILITARE (AUSILIARI DELLE FORZE ARMATE)DELLA CRI IN SERVIZIO CIVILE D’ISTITUTO A SEGUITO DI UNA LEGGE LA 484 DEL 1936  E ADIBITI A MANSIONI DI AUTISTA SOCCORRITORE,AMMINISTRATIVI , CAMPI C.P.T,ECC.ECC).

LA NOSTRA POTREBBE ESSERE UNA QUALUNQUE LETTERA DI PRECARI CHE A RAGIONE O A TORTO CERCANO DI FAR PREVALERE I PROPRI DIRITTI.MA C’E’ DI PIU’.LA CROCE ROSSA A SEGUITO DELLA LEGGE SULL’ASSUNZIONE DEL PERSONALE PRECARIO (PRECEDENTE GOVERNO PRODI) HA DECRETATO CON DETERMINE DIRIGENZIALI L’IMMISSIONE NEI RUOLI CON RELATIVA GRADUATORIA DI MERITO CIRCA 1500 PERSONE CHE DIVENTERANNO POI IN UNA SECONDA TRANCE CON NUOVA GRADUATORIA PER I PRECARI NON RIENTRANTI NELLA LEGGE ART.1 COMMA 519 CIRCA 2300 UNITA’.EBBENE ,NONOSTANTE GLI SCRIVENTI SONO POSSESSORI DI TUTTI I REQUISTI PREVISTI PER LEGGE DALL ART 1 COMMA 519 (ANZIANITA’ DI SERVIZIO DECENNALE,ECC.ECC.),SONO STATI ESCLUSI DALLA STABILIZZAZZIONE A SEGUITO DI DETERMINA N° 75 DEL 26/05/08 IN QUANTO PERSONALE MILITARE.FACCIAMO PRESENTE CHE IL PERSONALE MILITARE RICHIAMATO IN TUTTA ITALIA E DI CIRCA 296 COLLEGHI RISPETTO ALLE CIRCA 2400 UNITA’ DEL PERSONALE CIVILE INFOLTITOSI  DI NUMERO NEL TEMPO  IN MANIERA ABNORME DA “INFORNATE” FATTE DAL PRECEDENTE GOVERNO.

TUTTO CIO’ SI PUO’ DEFINIRE UNO SCHERZO DEL DESTINO? IN QUINDICI ANNI DI PRECARIATO MILITARE NONOSTANTE I NUMEROSI CONCORSO INTERNI ,SIAMO SEMPRE STATI ESCLUSI. VIENE BANDITO IL CONCORSO PER IL PERSONALE MILITARE RICHIAMATO (TRA LE TANTE COSE  ALTRA STRANEZZA E CHE  HA POTUTO ACCEDERE ALLA STABILIZZAZIONE SOLO CHI SI TROVAVA IN SERVIZIO AD UNA DETERMINATA DATA SPECIFICA “GIORNO E ORA”),CI AFFIBIANO  IL CONTRATTO CIVILE E QUINDI ADDIO STABILIZZAZIONE.ANNI DOPO E LA VOLTA DEL CONCORSO PER  I  PRECARI CIVILI E NOI SIAMO DI NUOVO RIPASSATI RICHIAMATI MILITARI,POI E LA VOLTA DELLA STABILIZZAZIONE DEL PRECARIATO ART 1 COMMA 519 ,E LA CRI COMUNICA  CON TANTO DI DETERMINA CHE NOI SIAMO IN SERVIZIO PRESSO IL CORPO MILITARE E QUNDI DI NON POTER BENEFICIARE DI TALE SANATORIA.ED INFINE,IL PASSATO GOVERNO APPROVA UN EMENDAMENTO PER LA STABILIZZAZIONE DEI PRECARI DELLE FORZE ARMATE E L’ENTE CRI CI FA SAPERE CHE NON SIAMO RICONOSCIUTI DAL MINISTERO DELLA DIFESA.MA ALLORA UNA DOMANDA NASCE SPONTANEA? SIAMO LAVORATORI DI SERIE B ,OPPURE NON FACCIAMO TESTO POICHE’ ESSENDO MILITARI NON FACCIAMO GOLA AI SINDACATI CONFEDERATI?SI PARLA DI SANATORIA E CI DICONO CHE SIAMO MILITARI,SI PARLA DI ADEGUAMENTO DI CONTRATTO DELLE FORZE ARMATE E DI COLPO NON SIAMO RICONOSCIUTI COME TALI.A QUESTO PUNTO INCOMINCIAMO VERAMENTE  AD AVERE PAURA.PAURA DEL FUTURO  MA ANCHE DEL SILENZIO E DALL’ASSENZA DELLE ISTITUZIONI,CI SENTIAMO IMPOTENTI INGABBIATI NEI MEANDRI DELLA BUROCRAZIA.TANTE SONO STATE LE SEGNALAZIONI ,MA NESSUNO CI HA ASCOLTATI.TANTISSIMI PADRI DI FAMIGLIA CHE  NON HANNO IL CORAGGIO TORNANDO A CASA DI GUARDARE NEGLI OCCHI I PROPRI FIGLI .INCERTEZZA DEL FUTURO PER NOI E LE NOSTRE FAMIGLIE .LAVORATORI ALLA MERCE’ DI QUESTA O DI QUELLA AMMINISTRAZIONE CHE A SECONDO DEI CAPRICCI DI  QUALCHE SINDACATO, O PEGGIO ANCORA DI INTERERSSI DI PARTE NON VEDONO ANCORA LA LUCE IN FONDO AL TUNNEL DELL’INSICUREZZA.SICURI DI UN V.S INTERVENTO PER PORRE FINE A QUESTA VERGOGNOSA SITUAZIONE CHE CI VEDE COINVOLTI IN PRIMA LINEA INSIEME ALLE NOSTRE FAMIGLIE CHE SOFFRONO IN SILENZIO ASPETTANDO CHE QUALCOSA CAMBI VI PORGIAMO I NOSTRI DISTINTI SALUTI.

 LETTERA FIRMATA

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: