UN INVITO ALLA PREGHIERA, ……

cristo20in20croce2c20ante201970

 UN INVITO ALLA PREGHIERA, UN INVITO A CAMBIARE, UN INVITO A INTERVENIRE.

E’ NECESSARIA UNA LEGGE URGENTE CHE OPERI PER LA SICUREZZA GENERALE

PARTENDO DALLA STABILITA’ DEGLI EDIFICI………

DALL’AQUILA SPICCHIAMO IN VOLO VERSO LA PACE E LA GIUSTIZIA.

 

QUESTO EVENTO CHE HA COLPITO LA REGIONE ABRUZZO E’ L’APICE DI UN DOLORE CHE RACCOGLIE LE SOFFERENZE DI MOLTE FAMIGLIE SPEZZATE DALLE DISGRAZIE, MALATTIE, SITUAZIONI SOCIOECONOMICHE GRAVI. VI INVITIAMO A RIMANERE UNITI NELLA PREGHIERA PER LA SANTA PASQUA PERCHE’ DIO SOCCORRA L’UMANITA’ SOFFERENTE DONANDOCI PACE E GIUSTIZIA.

QUESTI MORTI NON DEVONO PASSARE INOSSERVATI, MA COME CHICCHI DI GRANO CHE MUOIONO DEVONO PORTARE MOLTO FRUTTO. DOBBIAMO INIZIARE A COSTRUIRE LA SOCIETA’ NON SUL PROFITTO E SULL’INTERESSE MA SULL’AMORE DEL PROSSIMO. OFFRIAMO OPERE DI AMORE E CARITA’ A CHI CI STA INTORNO, A CHI HA BISOGNO DI PARLARE, DI MANGIARE, DI VESTIRSI, DI AFFETTO, DI ESSERE APPREZZATO PER COME  E’. I MEDIA LANCIANO SEGNALI PERICOLOSI QUANDO AFFERMANO LA BELLEZZA E IL SUCCESSO A OGNI COSTO. LA DIGNITA’ UMANA PRESCINDE DA QUESTE POVERTA’ LIMITATE. INIZIAMO SUBITO NELLA FATTISPECIE A VERIFICARE LE RESPONSABILITA’ COSTRUTTIVE DEGLI EDIFICI CHE SONO ANDATI IN BRICIOLE, POI SUBITO DOPO A VERIFICARE L’INTERO PATRIMONIO IMMOBILIARE NAZIONALE CON UNA LEGGE CHE OBBLIGHI LE AUTORITA’ COMPETENTI AD ACCERTARE SE LA COSTRUZIONE E’ FATTA NORMA E SE E’ IN GRADO DI SOPPORTARE FORZE SISMICHE AI FINI DELLA SICUREZZA. QUESTO VA FATTO CON PRIORITA’ PER TUTTE LE ZONE A RISCHIO DEL PAESE.

DOBBIAMO INOLTRE PENSARE  A COSTRUIRE LA CITTA’ DEI DIRITTI E DELLA CONDIVISIONE AFFINCHE’ RESISTA AI SISMI SOCIALI E ALLE NECESSITA’ DEI PIU’ DEBOLI E DEGLI EMARGINATI, SPEZZANDO QUELLA CULTURA DELL’EGOISMO E DEL MATERIALISMO CHE CROLLA SU CHI CHIEDE GIUSTIZIA.

INFATTI NON DOBBIAMO ESSERE CIECHI E CAPIRE I SEGNI DEI TEMPI IN CUI VIVIAMO. FORSE IL BUON DIO SI E’ DIMENTICATO DELLE MIGLIAIA DI DISPERATI SENZA NOME CHE SONO STATI INGHIOTTITI DAL MARE? ESSERE UMANI DISPERATI, RIDOTTI IN SCHIAVITU’, TRAFFICATI E UCCISI FINO AD ALIMENTARE IL TRAFFICO DI ORGANI UMANI? DEI BAMBINI ABUSATI? DELLE DONNE RIDOTTE A OGGETTI COSTRETTE A VENDERSI NEI MARCIAPIEDI? DELL’IMMANE STRAGE DEI MORTI SULLE STRADE CHE A MIGLIAIA SCOMPAIONO COME UNA CITTADINA CANCELLATA DALLA CARTINA GEOGRAFICA? DEI MALATI MALTRATTATI LASCIATI MORIRE PER IMPERIZIA E INCURIA? DEI PADRI DI FAMIGLIA DISPERATI CHE NON SANNO COME SFAMARE LE FAMIGLIE? DEI GIOVANI CON IL FUTURO RUBATO DALL’INGORDIGIA DI CHI SI E’ ATTACCATO AL POTERE E AL DENARO E NON LASCIA SPAZIO! SI LO SCANDALO CHE PRODUCE QUESTA CULTURA DI MORTE E INDIFFERENZA HA UNA GRANDE PARTE DI RESPONSABILITA’ UMANA, CON UNA VOCE UNANIME CHE GRIDA GIUSTIZIA AL COSPETTO DI DIO A PARTIRE DAL POSSESSO DELLE RISORSE DELLA TERRA IN MANO AL 20% DELLA POPOLAZIONE MONDIALE. L’IPOTECA SOCIALE DI CUI PARLA LA RERUM NOVARUM E’ UNA REALTA VIVENTE A CUI DOBBIAMO RENDERE CONTO NELLA DISTRIBUZIONE DELLE RISORSE. ANCORA PIU’ DOVREMMO RENDERE CONTO DELLA DERESPONSABILIZZAZIONE NELLA GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA E NEL RISPETTO E SALVAGUARDIA DELLA VITA UMANA. NON E’ POSSIBILE CHE IL PROFITTO SOVRASTI LA SICUREZZA NELLA VITA UMANA, DAGLI EDIFICI, ALLA VIABILITA’, DALL’AMBIENTE ALLA SALUTE. TUTTI DEVONO CONCORRERE CON COSCIENZA AL BENE COMUNE CON OGNI MEZZO E POSSIBILITA’.

 INVITIAMO LA COMUNITA’ SCIENTIFICA A RIFLETTERE ED AD ESSERE UMILE NEI CONFRONTI DI EVENTUALI SCOPERTE REALI E CONCRETE DA QUALSIASI PARTE VENGANO. VOGLIAMO RICORDARE COME PER ESEMPIO MOLTE MALATTIE NON ERANO PREVEDIBILI, ORA LO SONO, COME GUGLIELMO MARCONI HA DATO AVVIO ALL’ERA DELLE COMUNICAZIONI, ANDANDO A SVOLGERE I SUOI ESPERIMENTI ALL’ESTERO PER LA DIFFIDENZA ITALIANA NEI SUOI CONFRONTI!

PER LA NOSTRA POSIZIONE RESTIAMO DISPONIBILI AD ESSERE IMPIEGATI, NEI CONTROLLI DELLA SICUREZZA DELLE COSTRUZIONI IN ATTO, NEI CANTIERI, E DI TUTTI GLI EDIFICI , PER LA PROMOZIONE DELLA LEGALITA’ E DELLA PACE SOCIALE..

QUESTA DOLOROSA E TRAGICA  ESPERIENZA E’ FONDAMENTALE PER TRARRE INSEGNAMENTO SUL VALORE DELLA VITA UMANA E SULLA SICUREZZA DEL PAESE CHE NON SI FERMI AGLI ASPETTI CRIMINALI ESTERIORI, MA APPROFONDISCA QUELLI COMMESSI DALL’INTRECCIO POLITICO AFFARISTICO E QUELLI AFFERENTI AL FENOMENO DEI COLLETTI BIANCHI CHE NASCOSTI DAL LORO PERBENISMO, POTERE E PROFESSIONALITA’ SONO IN GRADO DI AVVIARE FENOMENI CRIMINALI SILENTI E DISTRUTTIVI PER LA SOCIETA’ IN TUTTI I SETTORI, DALL’EDILIZA ALLA SANITA’ E COSI VIA. IN QUESTO SIAMO PRESENTI E CONVINTI CHE UNA VOLONTA’ GENERALE, LA PREGHIERA E LA PRESA DI COSCIENZA SUL SENSO PROFONDO DELL’ESISTENZA UMANA, POTRANNO DETERMINARE IL CAMBIO DI ROTTA IN QUESTO PAESE, UNITO NELLA GIUSTIZIA E NELL’AMORE.

NON ASPETTIAMO SOLO LA COMPARSA DI QUESTI EVENTI PER ATTIVARCI NELLA GARA DELLA SOLIDARIETA’, MA PARTENDO DA QUESTA ENNESIMA TRAGEDIA, CONVERTIAMO LA NOSTRA VITA A QUESTO STILE DI ALTRUISMO E AMORE PER IL PROSSIMO IN PIANTA STABILE, SCHIVI DA IPOCRISIE E STRUMENTALIZZAZIONI, RESTIAMO COERENTI IN QUELLO CHE CREDIAMO. LE EMERGENZE SARANNO SEMPRE PRESENTI . A NOI RESTA LA VOLONTA’ E LA CAPACITA’ DI VEDERLE E DI SOCCORRERLE ANCHE QUANDO NESSUNO NE PARLA.

AUGURIAMO A TUTTI UNA SANTA PASQUA DI RESURREZIONE NEL SACRIFICIO DI N.S. GESU’ CRISTO.

CONSULTA COMSUBIN

10 aprile 2009

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: