CONCORSI Forze dell’ordine: QUASI 4000 POSTI SENZA DI NOI!!!

PRECARIATO  MILITARE E AUSILIARIA.

DALLA SPERANZA ALLA BEFFA,

E QUESTI SONO FATTI E NON PAROLE

 

Decreto del Presidente della Repubblica 26 giugno 2008 (G.U. 29/07/2008 n. 176)Autorizzazione ad assumere personale a tempo indeterminato per la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri, il Corpo della Guardia di finanza, il Corpo di polizia penitenziaria ed il Corpo forestale dello Stato, ai sensi dell’articolo 3, comma 89, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.

L’articolo  1. parla con la solita filastrocca dove manca la gratitudine  al nostro impegno,  la nostra presenza, la nostra vivacità. Ma allora ci volete proprio escludere???

 
Ai sensi dell’art. 3, commi 89 e 98, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, le amministrazioni, di cui alla Tabella che segue, sono autorizzate ad assumere nell’anno 2008 un contingente di personale a tempo indeterminato pari a complessive n. 3.913 unita’, corrispondente ad una spesa complessiva pari a 69.616.233 euro per l’anno 2008 e ad una spesa complessiva annua lorda pari a 139.232.466 euro a decorrere dall’anno 2009, a valere sul fondo di cui all’art. 3, comma 89, della legge 24 dicembre 2007, n. 244 ripartito, per ciascuna amministrazione, secondo le indicazioni di cui alla medesima Tabella[1].

 
 
 Tabella  che rappresentiamo con 2 colonne mancanti e che potevano essere inserite!!!

AMMINISTRAZIONE

UNITA’ AUTORIZZATE

UNITA’ DA PRECARIATO FF.AA.

UNITA’ DI SUPPORTO DELL’AUSILIARIA A COSTO  ZERO

CARABINIERI

1372

0?

0?

POLIZIA STATO

1046

0?

0?

GUARDIA DI FINANZA

1.091

0?

0?

POLIZIA PENITENZIARIA

216

0?

0?

CORPO FORESTALE STATO

188

0?

0?

 

 

 

Ecco come si attua la speranza dopo tante battaglie, impegni, studi, riunioni, contrasti, spese inutili e tanta, tanta voglia di farcela…con un bello schiaffo di dimenticanza da parte di uno Stato, amato e servito in silenzio.

Cosa ci sarebbe da ridire , quali pregiudizi sul personale militare ora precario, che ha già dato prova di saperci fare e che ora chiede solo di continuare a servire questo Paese?

Cosa c’è da dire se degli ufficiali  e militari dell’esercito vanno a fare servizio dentro la file dei Carabinieri, della Polizia o della Gdf per le specialità in cui si può valorizzare la loro preparazione, insieme ai colleghi precari dei rispettivi corpi? 

Che tipo di dissesto possono portare ufficiali e militari della marina se vanno impiegati ad esempio nel servizio navale dei carabinieri, della polizia o della Gdf?

E che danno possono arrecare quelli dell’aeronautica se vanno nei rispettivi servizi aerei?

Ci chiediamo e Vi chiediamo, ma è poi cosi grave voler continuare a servire il nostro Paese con grande vivacità e serietà? Non pensate siamo una risorsa preziosa che ogni Stato vorrebbe avere? Non pensate che siamo figli di questa amata Patria?

Esistono ancora cittadini in divisa di serie diverse?

Si tratta di personale già preparato militarmente, con esperienza e che con un breve corso di aggiornamento e formazione professionale può andare onorevolmente a dare prova di un impiego sicuramente proficuo, rapido e meno oneroso per lo Stato. Oppure no?

Esiste ancora un distinguo chiaro e marcato sulla provenienza del personale dalle FFAA o si tratta di organismi puri che non vogliono essere intaccati da immissioni di altri corpi?

Eppure si parla tanto di unificazione operativa fra le forze dell’ordine e le ffaa , di richieste di equiparazioni nelle rappresentanza militare e poi tanta ipocrisia che fa rivoltare le organizzazioni sindacali di polizia o dei cocer?

Oppure le ragioni sono altre?

Se si considera il risparmio attuato con l’immissione del personale militare precario si può o aumentare il numero di unità, o migliorare l’impiego, o risparmiare e basta.

Poi le unità possono crescere con l’ausilio in servizio del personale in ausiliaria; dato che è già pagato per stare a casa, mettiamolo a frutto, a beneficio della sicurezza del Paese.

Se poi la repulsione da parte delle organizzazioni sindacali nei confronti di altri militari da accettare nei loro organici tocca le stelle c’è sempre l’escamotage del servizio di guardia nazionale (di cui abbiamo già accennato) che poteva metter ogni cosa a tacere , soppiantando le nutrite critiche sull’impiego dei militari in compiti di oo.pp.

Questa è la realtà e questa è la beffa che tutti i precari militari delle FFAA e dell’ausiliaria si beccano in esito al loro impegno e al loro nutrito interesse di voler continuare a servire uno Stato che per volontà dei suoi amministratori da prova compiuta di averli dimenticati, rottamati o comunque di  non amarli più.

Comm ps G. Pino                            T.V. Falcorosso

 


[1] Amministrazione |Unita’ autorizzate |onere 2008 |Onere a regime
Arma Carabinieri           | 1.372| 25.425.205| 50.850.410
Polizia di Stato               | 1.046| 17.313.950| 34.627.900
Guardia di Finanza       | 1.091| 20.170.816| 40.341.632
Polizia penitenziaria     |    216|    3.597.588| 7.195.176
Corpo Forestale            |    188|    3.108.674| 6.217.348
Totale complessivo      | 3.913| 69.616.233| 139.232.466

 

Annunci

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: