ALLARME SICUREZZA: RICHIAMARE IL PERSONALE MILITARE PRECARIO. OBIETTIVO: 10.000 FIRME

pattuglia1ol71foto-militaricc

LA NOSTRA CONSULTA E’ SEMPRE ATTIVA NELLA RICERCA DI SOLUZIONI ATTUABILI ED INTERESSANTI SUL FRONTE DELL’IMPIEGO DEI MILITARI PRECARI E NELL’INTERESSE DELLA COLLETTIVITA’ NAZIONALE.

ABBIAMO INVIATO IL NOSTRO COMUNICATO UFFICIALE per un appello al sig. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO in occasione del convegno del 28 gennaio 2009 del SUPU presso la Camera dei Deputati – palazzo Valdina – sala del cenacolo. (VEDI comunicato_28-1-091)ABBIAMO SPEDITO AL PRESIDENTE DEL SUPU, ON. GEN. ANTONIO PAPPALARO, la nostra proposta per il richiamo in servizio, per l’emergenza sicurezza , dei militari precari. (VEDI proposta_supu1)
ABBIAMO SCRITTO AL SOTTOSEGRETARIO ON. CROSETTO per metterlo conoscenza della nostra proposta.
ADESSO, PASSANDO ALLA FASE OPERATIVA abbiamo preparato in accordo con il SUPU, un appello per raccogliere urgentemente le firme di consenso su queste nostre proposte, che ricordiamo, partono dalla costruzione del’art. 26 dello statuto dei lavoratori militari a cui abbiamo dato il nostro contributo. Contributo che ha previsto la tutela di tutto il personario militare precario in forma equa e in aderenza ai principi costituzionali e alla normativa specifica vigente.
OBIETTIVO DIECIMILA FIRME PER LA NOSTRA PROPOSTA
CLICCA NELL’IMMAGINE QUI SOTTO
firma2
 
  
 CONSULTA dei MILITARI per la STABILIZZAZIONE UNITARIA DI BASE INTERFORZE

A L L A R M E S I C U R E Z Z A

NO ALLE RONDE !

SI’ ALLA RIAPERTURA DELLE

STAZIONI CARABINIERI

SI AL RAFFORZAMENTO DEI COMANDI TERRITORIALI E DEI NUCLEI SPECIALI. PER UN EFFICACE PATTUGLIAMENTO DELLE CITTA’ , PERIFERIE, MERCATI, UFFICI POSTALI, SCUOLE, MEZZI PUBBLICI DI TRASPORTO, PER UN MIGLIOR COORDINAMENTO TRA INDAGINI E INTERVENTI CONTRO TUTTE LE FORME DI CRIMINE E ILLEGALITA’.

NON TUTTI I CITTADINI SANNO CHE L’ARMA DEI CARABINIERI HA UNA ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE CON CIRCA 4.700 STAZIONI, COMANDATE DA VALIDISSIMI MARESCIALLI E LUOGOTENENTI, CHE COPRONO L’INTERO PAESE.

LO STATO PAGA PER MANTENERE QUESTI COMANDI L’AFFITTO, IL RISCALDAMENTO, LA LUCE, IL GAS E LA LORO MANUTENZIONE.

META’ STAZIONI SONO AD ORARIO RIDOTTO, RIMANENDO APERTE SOLO 7 ORE.

QUESTO ORARIO NON CONSENTE IL CONTROLLO SISTEMATICO DEL TERRITORIO, CHE COSI’ VIENE ABBANDONATO NELLE MANI DELLA CRIMINALITA’.

INOLTRE L’ARMA POSSIEDE DEI NUCLEI SPECIALI PER LA SANITA’, AMBIENTE, TUTELA DEL LAVORO, PATRIMONIO CULTURALE, ECC. DOVE SI SONO MANIFESTATI GRAVI COMPORTAMENTI CRIMINALI DI VARIO GENERE.

ATTUALMENTE VI SONO MIGLIAIA TRA UFFICIALI, GRADUATI E MILITARI, CHE HANNO PRESTATO SERVIZIO VOLONTARIO NELLE FORZE ARMATE E NELLE FORZE DI POLIZIA, CHE HANNO INGROSSATO LE FILA DEL PRECARIATO.

NOI PROPONIAMO IL LORO RICHIAMO IN FUNZIONE DELLE ESIGENZE IMMEDIATE, CON UNA LEGGE CHE ABBIAMO GIA’ PRESENTATO IN PARLAMENTO, IN MODO DA INTERVENIRE RAPIDAMENTE, ECONOMICAMENTE ED EFFICACEMENTE PER LA TUTELA DEI CITTADINI E PER IL RIPRISTINO DELLA LEGALITA’. INOLTRE PROPONIAMO IL RAFFORZAMENTO NEI CONTROLLI DELLA SANITA’, DELL’AMBIENTE, DELL’EVASIONE FISCALE, DELLA SICUREZZA DEL LAVORO E DI QUELLA STRADALE E NELLA LOTTA ANTIDROGA. L’AUMENTO DEL PERSONALE INVESTIGATIVO NELLE PROCURE CON MAGGIOR CARICO DI LAVORO PER CONTRIBUIRE AL PROCESSO DI LEGALITA’.

CHIEDIAMO AI CITTADINI DI FIRMARE E FARE FIRMARE LA NOSTRA PROPOSTA DI LEGGE.

Associazione Sicurezza e Legalità, www.sicurezzaelegalita.it; www.sindacatosupu.it;

Con l’adesione e il contributo della Consulta COMSUBIN, www.forzastabile.wordpress.com

 

    VOLANTINO S.U.P.U./A.S.L.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: